Скачать презентацию IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI D Lgs Скачать презентацию IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI D Lgs

cf547321c5757bd1b8b47f2db7e32b34.ppt

  • Количество слайдов: 16

IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI D. Lgs 18 aprile 2016 n. 50 dopo IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI D. Lgs 18 aprile 2016 n. 50 dopo le modifiche operate dal Decreto Correttivo D. Lgs 19 aprile 2017 n. 56 (in vigore dal 20 maggio 2017) Fiuggi 11 – 12 luglio 2017 a cura di M. Cristina Compagno

Dalla Direttiva al «Codice» La Direttiva “Appalti” contiene disposizioni specifiche per i servizi alla Dalla Direttiva al «Codice» La Direttiva “Appalti” contiene disposizioni specifiche per i servizi alla persona (articoli 74 - 77). Come sono state recepite tali disposizioni nell’ordinamento italiano: a) nella Legge Delega (n. 11/2016); b) nel Codice (D. Lgs. n. 50/2016); c) nel Correttivo (D. Lgs. n. 56/2017).

Ruolo ANAC e linee guida Nel nuovo Codice Appalti, il ruolo dell’A. N. A. Ruolo ANAC e linee guida Nel nuovo Codice Appalti, il ruolo dell’A. N. A. C. , all’interno delle procedure di evidenza pubblica, appare sensibilmente rafforzato. Il Codice specifica, all’art. 213 comma 2, che l’adozione di Linee Guida è finalizzata ad offrire indicazioni interpretative e operative alle stazioni appaltanti, alle imprese esecutrici e alle SOA (organismi di attestazione), al fine di raggiungere gli obiettivi di semplificazione e standardizzazione delle procedure, nonché di trasparenza ed efficienza dell’ amministrazione, insieme alla garanzia sull’affidabilità degli esecutori e riduzione del contenzioso

I Servizi Sociali Principi • Costituzione italiana e carta dei diritti art. 118 della I Servizi Sociali Principi • Costituzione italiana e carta dei diritti art. 118 della costituzione • Riforma del titolo V° della costituzione (2001) (principio di sussidiarietà) Leggi Pilastro • L. 328/2000 “concertazione e coordinamento tra i soggetti pubblici e privati” • DPCM 29/11/2001 • Legge regionale 11/2016 “sistema integrato interventi e servizi sociali della Regione Lazio” • Piano operativo regionale FSE 2014/2020 • Programmi di intervento per lo sviluppo e l’inclusione sociale • Legge delega 106/2016 Riforma Terzo Settore • “approvati nei giorni scorsi tre decreti “ (Registro Unico delle Regioni, Codice Terzo Settore, Impresa Sociale – 5 xmille)

Le fonti normative sui servizi sociali: a) Legge delega, Codice e Correttivo; b) Art. Le fonti normative sui servizi sociali: a) Legge delega, Codice e Correttivo; b) Art. 128 del D. Lgs. n. 112/1998; c) Legge n. 328/2000 e DPCM attuativi; d) D. L. n. 78/2010 e ss. mm. ii. ; e) Direttiva appalti (2014/24/UE); n. 103 del 5/5/2017– SO n. 22 in vigore dal 20 maggio 2017 f) Legge n. 107/2015 e D. Lgs. n. 67/2017; g) Legge Regionale Lazio n. 11/2016 e s. m. i. maggio 2017–SO n. 22 in vigore dal 20 maggio 2017 in

la riformulazione degli artt. 140 e 142 nel «Correttivo» Viene prevista: a) diversa disciplina la riformulazione degli artt. 140 e 142 nel «Correttivo» Viene prevista: a) diversa disciplina dei servizi sociali; b)modifiche a disposizioni direttamente ed indirettamente applicabili alla materia dei servizi sociali; c) innova il contenuto dell’art. 142; d)rinvio all’allegato IX del codice. e) recepimento art. 76 della Direttiva 24 (5 - ter); f) il raccordo con l’obbligo di programmazione centralizzazione e qualificazione delle SA (5 - quater e quinquies); g)indicazione delle norme applicabili (5 - sexies e septies); h)procedura per appalti sotto soglia (5 -octies).

Modalità alternative all’appalto Il CODICE non esaurisce tutte le MODALITA’ di programmazione, progettazione, affidamento Modalità alternative all’appalto Il CODICE non esaurisce tutte le MODALITA’ di programmazione, progettazione, affidamento ed erogazione dei servizi sociali, ma occorre far riferimento alle seguenti ulteriori forme: Autorizzazione/accreditamento (Deliberazione ANAC n. 966/2016); Co-progettazione (Deliberazione ANAC n. 32/2016 e D. G. R. 326/2017); Convenzioni dirette con Associazioni; Sovvenzioni (disciplina sugli aiuti di Stato).

La co-progettazione poggia su basi normative: a) legge n. 328/2000 e ss. mm. ; La co-progettazione poggia su basi normative: a) legge n. 328/2000 e ss. mm. ; b) D. P. C. M. 30 marzo 2001; c) Le Linee Guida sul Terzo Settore dell’ANAC (deliberazione n. 32/2016). d) legislazione regionale ed atti regolamentari (D. G. R. Lazio 326/2017). Il quadro è completato dalla prassi comunale (Avvisi pubblici e regolamenti).

La co-progettazione I procedimenti di co-progettazione NON possono prescindere dall’applicazione dei principi dell’evidenza pubblica La co-progettazione I procedimenti di co-progettazione NON possono prescindere dall’applicazione dei principi dell’evidenza pubblica e della legge n. 241/1990: pubblicità; parità di trattamento; istruttoria e motivazione dei provvedimenti; RUP; conflitto di interessi; trasparenza; requisiti di partecipazione e di “capacità”; tracciabilità dei flussi finanziari; attuazione della convenzione e la rendicontazione.

La co-progettazione NON è: 1)strumento di affidamento di servizi in senso stretto; 2)strumento di La co-progettazione NON è: 1)strumento di affidamento di servizi in senso stretto; 2)strumento di affidamento di beni.

Servizi sociali, riforma del Terzo Settore e dei Servizi Pubblici Locali -SIEG La disciplina Servizi sociali, riforma del Terzo Settore e dei Servizi Pubblici Locali -SIEG La disciplina contenuta nel Codice e nel Correttivo sull’affidamento dei servizi sociali, mediante appalto o concessioni, non potrà non risentire delle seguenti Riforme: RIFORMA dei SIEG (Legge delega n. 124/2015) RIFORMA DEL TERZO SETTORE (legge delega n. 106/2016) 1) 1) Disciplina ed ampliamento ambito di attività delle imprese sociali; 2) approvazione di un Codice del Terzo Settore; 3) riforma del Codice civile su disciplina delle associazioni e delle fondazioni. a) b) c) La legge n. 124/2015 ha previsto una delega organica per la riforma della P. A. ; in essa è compresa anche la riforma dei SIEG (ex SPL). Molti servizi sociali sono espressamente qualificati dagli enti locali come servizi pubblici. Allo stato, tre sono le modalità di affidamento dei servizi: in house providing; società mista; esternalizzazione.

AGIRE IL SINDACATO VERIFICARE L’APPLICAZIONE L’IMPORTANZA DELLA CONTRATTAZIONE PER DELLE NORME L’ESTENZIONE DI NEL AGIRE IL SINDACATO VERIFICARE L’APPLICAZIONE L’IMPORTANZA DELLA CONTRATTAZIONE PER DELLE NORME L’ESTENZIONE DI NEL RISPETTO DELLA REGOLE E TUTELE LEGISLAZIONE LA TUTELA INDIVIDUALE

ART. 29 PRINCIPI IN MATERIA DI TRASPARENZA OSSERVATORIO REGIONALE IL RUOLO DEL SINDACATO: Attività ART. 29 PRINCIPI IN MATERIA DI TRASPARENZA OSSERVATORIO REGIONALE IL RUOLO DEL SINDACATO: Attività partecipata con le Associazion -Verifica piattaforma digitale ANAC e Terzo Settore dei siti delle Stazioni Appaltanti “Amministrazione trasparente” su avvenute pubblicazioni -Verifica degli impegni di bilancio negli Enti Locali.

ART. 50 CLAUSOLE SOCIALI DEL BANDO DI GARA E DEGLI AVVISI PROMUOVE STABILITA’ OCCUPAZIONALE ART. 50 CLAUSOLE SOCIALI DEL BANDO DI GARA E DEGLI AVVISI PROMUOVE STABILITA’ OCCUPAZIONALE IL RUOLO DEL SINDACATO: -ESTENSIONE APPLICAZIONE -LIVELLI SALARIALI -SERVIZI AVENTI NATURA INTELLETTUALE -CCNL DI RIFERIMENTO

CLAUSOLE SOCIALI NEI CCNL UNEBA FISE ASSOAMBIENTE COOPERATIVE SOCIALI Articolo 73 Appalti Cambio di CLAUSOLE SOCIALI NEI CCNL UNEBA FISE ASSOAMBIENTE COOPERATIVE SOCIALI Articolo 73 Appalti Cambio di Gestione Articolo 6 Avvicendamento di impresa nella gestione dell’appalto /affidamento di servizi Articolo 37 Cambi di Gestione

GRAZIE PER L’ATTENZIONE GRAZIE PER L’ATTENZIONE