Скачать презентацию Festa della Polizia Locale — 20 gennaio 2013 Скачать презентацию Festa della Polizia Locale — 20 gennaio 2013

6ee3eb6628cfb341317af9c095db034b.ppt

  • Количество слайдов: 22

Festa della Polizia Locale - 20 gennaio 2013 RELAZIONE ATTIVITA' DELLA POLIZIA LOCALE DI Festa della Polizia Locale - 20 gennaio 2013 RELAZIONE ATTIVITA' DELLA POLIZIA LOCALE DI POTENZA: 1° semestre 2013 a cura del Comandante della Polizia Locale - dott. Donato PACE

Introduzione: Introduzione: ". . . Voi rendete alla comunità un non facile, ma indispensabile servizio, spendendo le vostre energie per assicurare l'ordinato svolgimento della vita nelle città. Grazie a voi, gli abitanti dei centri urbani e del territorio circostante vengono aiutati a rispettare le leggi che presiedono ad una convivenza serena ed armoniosa; le persone svantaggiate e i minori possono trovare un prezioso aiuto nelle loro difficoltà; l'ambiente, i beni pubblici e privati vengono salvaguardati e la stessa salute dei cittadini trova nella vostra costante azione di prevenzione una significativa difesa. Inoltre, le singole persone sono da voi agevolate nei rapporti con l'Autorità comunale ed i suoi Uffici. In particolari momenti di difficoltà, poi, la vostra presenza diventa tramite della fattiva solidarietà dell'intera comunità. Si tratta, come è facile intuire, di una grande mole di lavoro, che richiede fermezza ed abnegazione al servizio del bene comune, come anche attenzione alle persone, senso di responsabilità, continua pazienza e spirito di accoglienza verso tutti. Sono qualità non facili, per le quali è importante poter contare sull'aiuto di Dio. … Il Giubileo, invitando a varcare la Porta Santa, simbolo di Cristo che ci accoglie ed introduce nella vita nuova, apre davanti a ciascuno prospettive di umanità autentica e di fede più salda nell'esercizio delle quotidiane attività professionali. In modo speciale, interpella voi a rispettare ed a far rispettare la legge degli uomini quando non è in contrasto con quella di Dio; vi chiede di essere artigiani di quell'armonia che scaturisce dall'adempimento dei doveri quotidiani e dall'eliminazione dei conflitti tra le persone; vi spinge a farvi in ogni circostanza promotori di solidarietà, specialmente verso i più deboli ed indifesi; vi domanda di essere custodi del diritto alla vita, attraverso l'impegno per la sicurezza della circolazione stradale e per l'incolumità delle persone. Sono certo che, se così agirete, oltre a riscoprire l'importanza del vostro prezioso servizio ai cittadini, sperimenterete come a voi sia affidato un ruolo educativo che, garantendo la qualità della convivenza cittadina, costruisce una comunità più vivibile e serena per tutti. Con tali auspici, invoco sulle vostre persone e sul vostro lavoro l'assistenza divina, perché possiate essere autentici artefici di concordia e di giustizia. Vi accompagni nel quotidiano lavoro il vostro Patrono, San Sebastiano, che seppe coniugare mirabilmente la fedeltà a Dio con la fedeltà ai legittimi ordinamenti dello Stato e non disdegnò di donare la vita e di subire il martirio per realizzare i valori perenni, appresi nella sequela di Cristo. Il suo esempio vi incoraggi e vi sostenga sempre!. . . " (Papa Giovanni Paolo II - Giubileo del 20 Gennaio 2000) 2

La relazione semestrale rappresenta un momento di sintesi importante per un Corpo di Polizia La relazione semestrale rappresenta un momento di sintesi importante per un Corpo di Polizia Locale: è il momento più favorevole per “fare il punto” della situazione, per apportare gli opportuni correttivi alla propria azione, per essere ancora più incisivi e pronti a sfide sempre più entusiasmanti, oppure semplicemente per non farsi trovare impreparati prima degli appuntamenti tradizionali, che scandiscono l'attività del secondo semestre di lavoro; allo stesso tempo, è il momento per fornire alla collettività il fotogramma – a dire il vero – mai sufficientemente esaustivo delle molteplici attività quotidianamente poste in essere da un'istituzione vicina ai cittadini, la vera "polizia di prossimità" - oggi tanto in voga anche tra le forze dell'ordine a carattere statale. Se la nostra città può ancora fregiarsi dell'appellativo di "città tranquilla" è anche grazie all'azione dell'intera compagine della Polizia Locale, dei suoi "uomini in uniforme” e della loro opera al servizio dell’utenza e per la buona tenuta della nostra città. I "numeri” della Polizia Locale sintetizzano il lavoro di una struttura che è ogni giorno impegnata su un territorio che presenta delle problematiche rilevanti - a cominciare dalla sua complessa strutturazione morfologica fino alla dotazione di risorse non all'altezza di una città capoluogo di regione; problematiche queste sempre affrontate con risolutezza ed oculata e ragionata progettualità, non disdegnando una costante attenzione al sociale. 3

Rendere espliciti i risultati dell'attività della Polizia Locale ha lo scopo di permettere a Rendere espliciti i risultati dell'attività della Polizia Locale ha lo scopo di permettere a tutti di verificare se gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti e di vagliare le strategie necessarie per porre in essere ulteriori interventi, nel segno del principio di trasparenza, che deve essere posto alla base dei rapporti fra l’Amministrazione e i suoi principali referenti: i cittadini. La Polizia Locale di Potenza è stata organizzata (da ultimo con determinazione n. 129 del 28 Giugno 2013) in Macro Aree, a loro volta suddivise in Unità Operative. Ogni Unità racchiude nella sua denominazione la sintesi delle materie di specializzazione. I procedimenti alle stesse sottesi sono assegnati ad un Ufficiale che coordina le attività e gestisce il personale in modo da assicurare il pieno raggiungimento degli obiettivi. AREA ATTIVITA' TERRITORIALI : • U. O. “POLIZIA GIUDIZIARIA URBANISTICO/EDILIZIA CANTIERI - ESECUZIONE ORDINANZE -CONTENZIOSO”; • U. O. “AMBIENTE - DECORO URBANO”; • U. O. “POLIZIA TRIBUTARIA INFORMAZIONI”. AREA ATTIVITA' AMMINISTRATIVE: • U. O. “UFFICIO DI STAFF SEGRETERIA - SERVIZI TECNICI PROGRAMMAZIONE - AFFARI GIURIDICO/AMMINISTRATIVI”; • U. O. “VERBALI E RUOLI”. AREA POLIZIA STRADALE E SICUREZZA • U. O. “PRONTO INTERVENTO, VIABILITA’, EVENTI - INFORTUNISTICA”; • U. O. "POLIZIA COMMERCIALE E CONTROLLI"; • U. O. “CENTRALE OPERATIVA, ZTL E VIDEOSORVEGLIANZA – FRONT-OFFICE”; • U. O. "INFORTUNISTICA". In sintesi vengono riportati, di seguito, i dati più significativi delle attività poste in essere dalle varie Unità Operative: 4

U. O. U. O. "Polizia Giudiziaria - Urbanistico/Edilizia - Cantieri - Esecuzione Ordinanze” Il personale che svolge il servizio di Polizia Locale, nell'ambito territoriale dell'Ente d'appartenenza e nei limiti delle proprie attribuzioni, esercita, ai sensi e per gli effetti del Codice di Procedura Penale, le funzioni di Polizia Giudiziaria assumendo la qualità di Ufficiale e/o Agente di Polizia Giudiziaria. A tal fine la Polizia Giudiziaria ha il dovere di prendere notizia dei reati, impedire che vengano portati a conseguenze ulteriori, ricercare gli autori, compiere tutte le attività necessarie ad assicurare le fonti di prova e l’applicazione della legge penale. Anche successivamente alla comunicazione della notizia di reato, la Polizia Giudiziaria continua a svolgere, di iniziativa o su delega, le indagini inerenti alla notizia di reato acquisita, ove necessario. La Polizia Locale vigila, altresì, sul rispetto di tutte le prescrizioni di legge, dei regolamenti, della normativa urbanistica comunale relativa alle costruzioni, manutenzioni e conservazione degli edifici e sulla conformità delle costruzioni alle specifiche prescrizioni comunali. Queste le attività più significative: Pratiche trattate: n. 280 Pratiche evase: n. 198 Atti notificati: n. 206 Esposti e richieste di accertamenti ( su richiesta ad esempio dell'ATER, della Corte dei Conti, della Prefettura etc. ) trattati: n. 22 Atti di indagine conseguenti ad occupazioni di immobili di proprietà pubblica (ATER – prefabbricati comunali): n. 9 Sgomberi di edifici di edilizia pubblica abusivamente occupati: n. 4 Ritrovamento e restituzione oggetti smarriti: n. 13 Verbali di sommarie informazioni: n. 32 Denunce/querele acquisite: n. 6 Dissequestri: n. 1 Il personale di questa U. O. ha avviato, anche, un programma organico di controllo del territorio della c. d. Cittadella di Bucaletto , finalizzato ad una maggiore visibilità della Polizia Locale e ad un maggior controllo del territorio. Nell'occasione della festa della Polizia Locale – 20 gennaio 2013 – il responsabile di questa U. O. , già Vice-Comandante, e altri 4 operatori hanno ricevuto un Encomio Solenne per aver dato "… prova di spiccate capacità professionali, brillante acume investigativo, perseveranza e non comune spirito di sacrificio …” nel condurre “… un’intensa e prolungata attività infoinvestigativa che si concludeva il 19 giugno 2012 con l’arresto di due noti professionisti e la denuncia in stato di libertà di altre 26 persone ritenute responsabili di una serie di reati di corruzione, corruzione in atti giudiziari, falso ideologico e truffa aggravata ai danni dell’INPS, con ciò guadagnando molteplici riconoscimenti e notevole prestigio all’istituzione del Corpo di Polizia Locale e all’Amministrazione Comunale di Potenza”. 5

Sopralluoghi effettuati per controlli di polizia edilizia: n. 74 Persone segnalate all'A. G. per Sopralluoghi effettuati per controlli di polizia edilizia: n. 74 Persone segnalate all'A. G. per i reati di cui agli artt. 44, 65 e 94 del D. P. R. n. 380/2001 (e ss. mm. ii. ): n. 62 Comunicazioni notizie di reato: n. 20 Segnalazioni per violazioni edilizie amministrative: n. 20 Attività di Polizia Giudiziaria connessa ad attività edilizie: n. 47 Verifica edilizia su sito in C. da Botte (antenne di emittenti radio televisive, ponti radio, telefonia, ecc. ) Controllo congiunto con l'U. O. "Polizia Commerciale" su una media struttura di vendita nella zona industriale della città. 6

U. O. U. O. "Ambiente e Decoro Urbano" La Polizia Locale svolge attività preventiva e repressiva finalizzata all’osservanza delle norme contenute nel Regolamento di Polizia Urbana e controlli in materia di polizia ambientale, in merito a possibili episodi di inquinamento: idrico, atmosferico, acustico e del suolo. Questi in sintesi le attività più significative: Attività di controllo del verde pubblico e privato, e sulle aree degradate: n. 7 verifiche e sopralluoghi e n. 8 verbali di contestazione Attività di controllo animali da affezione padronali e randagi: n. 25 verifiche e sopralluoghi eseguiti , n. 8 verbali per mancata iscrizione all'anagrafe canina, n. 7 verbali per omessa custodia, n. 11 randagi catturati, n. 5 randagi aggressivi e/o morsicatori catturati , n. 3 sopralluoghi per branchi di cani randagi Attività di controllo ambientale: n. 48 sopralluoghi, n. 2 comunicazioni per bonifica siti da depositi incontrollati di rifiuti, n. 1 comunicazione per bonifica siti da depositi incontrollati di rifiuti pericolosi (amianto), n. 25 verbali di contestazione N. 23 verbali per violazione dell'art. 22 del vigente Codice della Strada, ovvero per apertura di accessi senza autorizzazione dell' Ente proprietario della strada Attività di controllo sull'applicazione del Regolamento di Polizia Urbana: n. 5 verbali contestati Richiesta di accertamenti provenienti dalla Prefettura di Potenza per la cancellazione dagli elenchi nominativi dei coltivatori diretti: n. 13 Comunicazioni notizie di reato: n. 3 (ipotesi di reato artt. 56 e 624 c. p. , artt. 638 c. p. ed artt. 647 e 727 c. p. ) Verifica di acque meteoriche in c/da Marrucaro di questa città al fine di tutelare la pubblica e privata incolumità, nonché migliorare la circolazione stradale Verifica di mancata ottemperanza di abbattimento di un immobile di circa 10 mq in c/da Masseria Romaniello conseguente repressiva e ripristino dello stato dei luoghi 7

1 Interventi di rilievo su: • bonifica sito per presenza di amianto in c/da 1 Interventi di rilievo su: • bonifica sito per presenza di amianto in c/da Marrucaro-(Foto n. 1); • deposito incontrollato di rifiuti in via del Gallitello - (Foto n. 2); • controllo, in ottemperanza all'Ordinanza Sindacale n. 69/2012, della cura delle piantagioni che insistono sulla sede stradale-(Foto n. 3). 3 8 2

U. O. “Polizia Tributaria - Informazioni” La Polizia Locale svolge accertamenti in materia di U. O. “Polizia Tributaria - Informazioni” La Polizia Locale svolge accertamenti in materia di tributi comunali, ossia di tutti i controlli che riguardano il settore tributi e canoni, ed in particolare quelli di pertinenza del Comune quali, ad esempio, IMU e TARSU/TARES; nonché dei controlli sull’osservanza delle norme sulla pubblicità e sul volantinaggio e dei controlli sull’occupazione di suolo pubblico, nonché le attività connesse agli accertamenti anagrafici su tutto il territorio comunale. Questi in sintesi le attività più significative: Pratiche trattate per accertamenti dimora abituale: n. 960 Procedimenti penali per occupazione abusiva di alloggi pubblici: n. 5 Pratiche trattate per accertamenti richiesti da altre Unità di Direzione di questo Ente (U. D. “Edilizia e Pianificazione - SUAP - Attività Produttive e Marketing Territoriale”, U. D. "Mobilità - Sport e Politiche Giovanili" etc. ) o di altri Uffici Pubblici (ATER, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociale, etc. ): n. 100 Controlli per T. A. R. S. U. : n. 80 Controlli su impianti pubblicitari: n. 40 - sanzioni n. 24 (di cui n. 12 per impianti pubblicitari senza autorizzazioni - per violazione del'art. 23 del C. d. S. - e n. 12 per violazione dei Regolamenti Comunali) Accertamenti avvio attività artigianali : n. 31 9

U. O. “Ufficio di Staff – Segreteria – Servizi Tecnici” Un Comando di Polizia U. O. “Ufficio di Staff – Segreteria – Servizi Tecnici” Un Comando di Polizia Locale è un organismo poliedrico molto complesso che necessita di un'organizzazione attenta alle continue innovazioni legislative. In un momento storico-economico particolare come quello che sta vivendo la nostra Nazione e, quindi, di riflesso l'Ente Locale, è indispensabile la collaborazione di un personale professionalmente competente, capace di dare completa attuazione a tutti gli adempimenti amministrativi e di coadiuvare il Comandante nell'addestramento, nella disciplina e nell'impiego tecnico-operativo degli appartenenti al Corpo, curandone gli affari generali, la raccolta dei dati statistici, la tenuta del protocollo, le attività economali, l'organizzazione e la programmazione, la gestione del personale, la gestione contabile, la sicurezza sui luoghi di lavoro, la predisposizione dei servizi, la gestione dei veicoli in dotazione, etc. . Queste in sintesi le attività di rilievo: -Determinazioni dirigenziali: n. 129 -Circolari di servizio: n. 6 -Procedimenti amministrativi connessi con l’amministrazione delle risorse umane (retribuzione, produttività, istituti contrattuali, programmazione triennale del fabbisogno del personale, rilevazione presenze, rendicontazione monte ore straordinario, assicurazioni, infortuni, gestione dei fascicoli personali, procedimenti disciplinari, pareri in ordine a richieste di mobilità, etc. ): n. 4. 500 circa -Predisposizione progetti per il personale: n. 1 -Predisposizione progetti di educazione stradale: n. 1 - Attività connesse alla rendicontazione delle attività della Polizia Locale periodica: n. 150 -Attività connesse alla gestione delle procedure d’appalto, delle forniture, del provveditorato, dei magazzini del Corpo, e di quanto alle stesse connesso: n. 55 -Attività connesse ai rapporti interistituzionali del Corpo: n. 175 -Formazione del personale: oltre 10 aree tematiche approcciate c/o Questura, Regione Basilicata, Comune, ecc. ; coinvolto tutto il personale; -Attività connessa ai rapporti con gli altri uffici dell'Ente e con l'esterno: n. 215 10

U. O. Conciliazione – Contenzioso – Risarcimento Danni Il personale assegnato a questa U. U. O. Conciliazione – Contenzioso – Risarcimento Danni Il personale assegnato a questa U. O. si è occupato della trattazione delle pratiche inoltrate, anche, dall’U. D. Affari Legali-Avvocatura di questo Ente per gli accertamenti relativi alle richieste di risarcimento per danni a cose e persone a causa di accidenti stradali di vario genere (buche, avallamenti, caditoie, alberi etc. ), nonché dell'istruttoria dei ricorsi proposti - ex art. 203 del C. d. S. - innanzi al Prefetto ed - ex art. 204 -bis del C. d. S. - innanzi all'Autorità Giudiziaria, il cui numero si è notevolmente innalzato a causa della messa a regine del controllo degli accessi elettronici della Zona a Traffico Limitati del centro storico di questa città. Dagli esiti dei contenziosi sopraggiunti nell'ultimo periodo si evince un riscontro positivo, da parte dei giudicanti, alle memorie e deduzioni tecniche trasmesse, a riprova dell'attenzione, puntualità e rispondenza alle norme della attività sanzionatoria posta in essere da questa Polizia Locale: Questi in sintesi i dati più significativi : Pratiche di Risarcimento danni evase: n. 102 (ed altre 61 in fase terminale di trattazione) Dichiarazioni acquisite: n. 66 Sopralluoghi Effettuati: n. 52 Costituzioni in Giudizio: n. 79 + atti di citazione : n. 11 Relazioni di servizio trattate: n. 69 Comunicazioni ai vari Uffici o Enti per accertamenti e per segnalazione criticità riscontrate: n. 40 Verbali di Accertata Violazione alle Norme sulla Circolazione Stradale: n. 3 (violazione art. 80 comma 14 del C. d. S. ed art. 126 del C. d. S. ) Contatti con l’utenza: n. 1. 500 circa Ricorsi all‘Autorità Giudiziaria trattati: n. 77 Ricorsi al Prefetto ex art. 203 del Codice della Strada trattati: n. 216 Memorie Difensive Redatte: n. 293 Ordinanze Fascicolate: n. 241 Verbali di Presa Visione: n. 23 Introiti gestiti direttamente dall'ufficio Conciliazione: € 193. 525, 26 Acquisizioni verbali per decurtazione dei punti : n. 229 Attività info-investigativa conclusa (argomento: patenti): n. 1 Accesso agli atti: n. 4 11

U. O. “Verbali e Ruoli” La Polizia Locale cura l'elaborazione e lo sviluppo degli U. O. “Verbali e Ruoli” La Polizia Locale cura l'elaborazione e lo sviluppo degli atti di accertamento delle violazioni alle norme di circolazione stradale. Queste le attività più significative: Verbali per violazioni alle norme del Codice della Strada trattati: n. 9305 (di cui ad esempio n. 5076 per soste irregolari, n. 155 per mancata revisione, n. 16 per guida con patente scaduta, n. 230 per mancato rispetto dei limiti di velocità di cui n. 197 accertate con autoveox, n. 24 per mancata precedenza, n. 9 per mancata distanza di sicurezza, n. 20 per cambiamento di direzione e/o corsia etc. , n. 160 per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, n. 53 per utilizzo del cellulare alla guida, n. 47 per mancanza dei documenti di circolazione e guida, n. 3 per guida in stato di ebbrezza, n. 4 per omissione di soccorso, n. 20 per mancata copertura assicurativa, n. 3. 181 per accessi in Zona a Traffico Limitato) - somme accertate € 254. 468, 00 Verbali per violazioni alle disposizioni dei Regolamenti comunali trattati: n. 37 Fermi amministrativi di veicoli: n. 3 Sequestri amministrativi di veicoli: n. 21 Accertamenti presso P. R. A. , D. D. T. e Prefettura: n. 13. 459 Rinotifica verbali: n. 504 Esecuzioni provvedimenti della Prefettura o della Motorizzazione Civile: n. 98 Comunicazioni telematiche per decurtazione punti: n. 243 Discarichi ruoli: n. 8 Richieste rateizzazioni: n. 3 Pratiche archiviate in autotutela: n. 32 Memorie difensive: n. 27 Documenti ritirati (patenti di guida, carte di circolazione etc. ) : n. 18 Provvedimenti coattivi sui veicoli fuori uso o in stati di abbandono: n. 3 Attività di indagine di carattere penale: n. 5 12

U. O. “Pronto Intervento, Viabilità, Eventi - Infortunistica” La Polizia Locale esercita l’attività di U. O. “Pronto Intervento, Viabilità, Eventi - Infortunistica” La Polizia Locale esercita l’attività di polizia stradale, secondo le norme contenute nel Codice della Strada, col fine precipuo di tutelare l’interesse primario della sicurezza stradale, realizzata attraverso il rispetto, da parte degli utenti della strada, delle regole dettate dal Codice della strada. Queste le attività più significative: Interventi su segnalazioni pervenute alla Centrale Operativa: n. 2. 500 circa Interventi nelle varie manifestazioni e/o eventi cha hanno interessato il territorio comunale: (processioni, manifestazioni, scioperi, feste di quartiere e/o contrade, lavori stradali etc. ) come da ordinanze emesse dall'Ufficio Mobilità: n. 241 Auto prelevate: n. 135 Incidenti rilevati: n. 155 di cui n. 51 con lesioni (di cui n. 2 con esiti mortali – investimento di pedone -) e n. 104 con soli danni a cose Violazione accertate: tamponamenti, mancate precedenze alle intersezioni, investimenti di pedoni, n. 2 guide in stato di ebbrezza alcoolica (art. 186 C. d. S. ) e n. 7 omissioni di soccorso (art. 189 C. d. S. ) e una guida senza patente (art. 116 C. d. S. ) Informative di reato: n. 13 Ritiro documenti di circolazione e guida: n. 12, (ad esempio per scadenza di validità della patente di guida - art. 126 C. d. S. - per superamento dei limiti di rapporto Kw/tara per i neo-patentati - art. 117 C. d. S - etc. ) Sequestri penali: n. 2 Illeciti accertati con apparecchiature tecniche specifiche (etilometro): n. 2 13

Sinistro del 2 gennaio 2013 in Via Cavour 14 Sinistro del 2 gennaio 2013 in Via Cavour 14

U. O. U. O. "Polizia Amministrativa, Annonaria e Commerciale –COSAP" La Polizia Locale esercita l’attività di polizia amministrativa anche attraverso l’istruttoria ed il rilascio di atti e pareri, il controllo delle attività soggette ad adempimenti di polizia amministrativa (mercati, fiere, licenze di P. S. , prese d’atto, SCIA, autorizzazioni diversamente denominate, etc. ), l’accertamento delle violazioni, la gestione del contenzioso. Questi i dati più significativi: Controlli effettuati su area pubblica: n. 1. 987 Controlli effettuati su area privata: n. 130 Controlli effettuati su Pubblici Esercizi: n. 18 Violazioni accertate: n. 240 Pratiche trattate per: noleggio dei veicoli senza conducente: n. 2, agenzia d'affari e vidimazionie registri: n. 9, sale giochi, installazioni in pubblici esercizi di giochi e vidimazione tabella dei giochi proibiti: n. 28 Pratiche per pubblici spettacoli in locali: n. 4, per attività ricettive e sub-ingressi ed autorizzazioni piscine: n. 5, per spettacoli viaggianti: n. 49, per spettacoli all' aperto: n. 66, per dichiarazioni preventive per l'esercizio di cose antiche o usate: n. 6, per installazioni di spettacoli viaggianti: n. 58 Determinazioni di sospensione e cessazione attività: n. 2 Attribuzione del codice identificativo delle attrazioni dello spettacolo viaggiante ai sensi del D. M. 18 maggio 2007 e ss. mm. ii. : n. 2 Pratiche istruite per la regolarizzazione di istanze pervenute senza bollo: n. 11 Controlli effettuati sulle attività commerciali su richiesta di altri settori dell'Ente: n. 58 Notifica atti: n. 11 Pratiche attinenti alla gestione del COSAP nei mercati rionali e durante le varie manifestazioni e/o eventi: n. 1. 162 Attività di Polizia annonaria nelle fiere, nei mercati etc. : n. 652 Sopralluoghi relativi alla verifica dei criteri di sorvegliabilità nei locali adibiti a pubblici esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande: n. 18 Pratiche relative a produttori agricoli e commercianti su aree pubbliche: n. 157 Sequestri cautelari di merci ai sensi dell'art. 13 della Legge n. 689/1981: n. 6. Sono stati organizzati, altresì, nello scorso mese di Aprile interventi congiunti di lotta all'abusivismo commerciale in perfetta sinergia con la Guardia di Finanza ed il Corpo Forestale dello Stato. La fattiva cooperazione ha garantito lo svolgimento degli interventi programmati ed il pieno raggiungimento degli obiettivi nel contrasto al dilagante fenomeno del commercio ambulante abusivo e delle altre forme di evasione fiscale e sicurezza dei prodotti alimentari. 15

La Gazzetta del Mezzogiorno Domenica 24 Febbario 2013 Ambulanti abusivi La Gazzetta del Mezzogiorno Domenica 24 Febbario 2013 Ambulanti abusivi "Tolleranza zero" La Gazzetta del Mezzogiorno Giovedì 28 Febbraio 2013 Sorpreso a tagliare alberi e a rubare la legna Il Quotidiano Domenica 24 Febbario 2013 Ambulanti fioccano le multe Il Quotidino Giovedì 28 Marzo 2013 ZTL, 5. 000 le violazioni La Nuova Mercoledì 13 Marzo 2013 Maxi sequestro di ortaggi Altra "mazzata" per gli abusivi della frutta: la polizia eleva sanzioni per oltre 7 mila euro La Gazzetta del Mezzogiorno Giovedì 28 Marzo 2013 Donna investita sulle strisce in via Tirreno La Polizia Municipale sta ricostruendo la dinamica 16

LA NUOVA Venerdì 29 Marzo 2013 Bocconi avvelenati, strage di cani a S. Antonio LA NUOVA Venerdì 29 Marzo 2013 Bocconi avvelenati, strage di cani a S. Antonio La Macchia Fenomeno preoccupante, i vigili urbani fanno appello ai proprietari dei cani LA NUOVA Sabato 30 Marzo 2013 Controlli straordinari degli agenti della Polizia Locale per una Pasqua sicura a Potenza La NUOVA Martedì 2 Aprile 2013 Territorio sotto controllo nel 2012 per 140 mila ore Bilancio annuale della Polizia Municipale, impiegati 88 uomini La Gazzetta del Mezzogiorno Venerdì 26 Aprile 2013 La "cacciata" degli ambulanti dal San Carlo Abusivismo commerciale operazione di Polizia Locale e Polizia di Stato che ha portato all'espulsione di 3 extracomunitari LA NUOVA Giovedì 23 Maggio 2013 Lezioni di educazione stradale ai ragazzi dell'Alberghiero Studenti diversamente abili a confronto con i vigili 17

Considerazioni di sintesi: Anche in questo I° semestre 2013 la Polizia Locale di Potenza Considerazioni di sintesi: Anche in questo I° semestre 2013 la Polizia Locale di Potenza ha improntato la sua attività alla repressione delle violazioni alle norme del C. d. S. ed alla lotta all'abusivismo edilizio e commerciale, facendo sempre particolare attenzione alla cura del rapporto con il cittadino, a cui bisogna garantire sempre un elevato livello di sicurezza sociale e vivibilità urbana. La sicurezza dei cittadini è un valore da condividere con altri settori istituzionali, la cui azione sinergica ha prodotto sul territorio notevoli risultati sia in termini di prevenzione che di repressione. L'esigenza di maggiori livelli di controllo, in rapporto al carente senso civico urbano riscontrato quotidianamente, richiede alti livelli di vigilanza ed evidenzia la necessità di avere un organico più consistente, oltre ad attrezzature e mezzi più adeguati, per intervenire in maniera metodica e sistematica per la soluzione delle problematiche affliggono il territorio. Contestualmente, è proseguito il processo di riorganizzazione interna degli uffici e dei carichi di lavoro assegnati ai dipendenti, al fine di garantire una migliore razionalizzazione delle risorse umane, finanziarie e strumentali in dotazione ed una maggiore produttività del personale in organico. È indubbiamente l'anno delle nuove assunzioni; l'Amministrazione comunale ha puntato ad investire sulla Polizia Locale, nonostante le note difficoltà economiche in cui versano gli Enti Locali, ritenendo che il successo di alcune scelte, anche audaci come la Zona a Traffico Limitato nel centro storico della città, finalmente entrata a regime, non potessero prescindere dal potenziamento dell' organico del Corpo. Nel corso del primo semestre, il Corpo - rinvigorito dai neo assunti - ha svolto con impegno le molteplici attività istituzionali, raggiungendo gli obiettivi prefissati - distinti nei vari ambiti di competenza - facendo anche registrare un'impennata record degli incassi dei proventi contravvenzionali: +100% rispetto al 2012. È l'anno del rafforzamento delle risorse strumentali, senza perdere di vista il contenimento e la razionalizzazione della spesa: tre nuovi veicoli hanno arricchito il parco auto della Polizia Locale acquisite con le nuove procedure di acquisto previste dalla recente normazione in materia di Spending Review, prontuari a tutti gli operatori con aggiornamenti in tempo reale sulle novità legislative; aggiornamento e formazione costante in house, presso la locale Questura o presso la sede della Regione Basilicata. 18

Diverse sono state le note di apprezzamento ricevute da questo Comando per la sua Diverse sono state le note di apprezzamento ricevute da questo Comando per la sua attività: vcon nota del 3 Giugno 2013 Sua Eccellenza il Prefetto di Potenza, "… a conclusione delle cerimonie del 67° anniversario della Fondazione della Repubblica, …”, ha ringraziato il Comandante“… per l’attenta e puntuale disponibilità che ha permesso di infondere la giusta solennità all’importante evento”. “L’ottima riuscita della manifestazione è stata più volte ribadita da quanti erano presenti ieri in piazza Prefettura. Tutto ciò è stato possibile grazie anche alla professionalità ed alla sensibilità dei Suoi rappresentanti e collaboratori”; vcon nota prot. n. 00000554 -20/06/2013 -AA BAS-OBAS-P del 20/06/2013 il Dirigente del Servizio Amministrativo Unico Regionale per la Basilicata della Corte dei Conti ha espresso "… i sinceri ringraziamenti per la consueta e puntuale collaborazione offerta, …” dalla Polizia Locale “… per l’ottima riuscita dell’evento di pubblico interesse”, ovvero in occasione dell' "Udienza pubblica della Sezione regionale di controllo, convocata per il giudizio sulla parifica del rendiconto relativo all'esercizio 2012 della Regione Basilicata. Potenza, 20 Giugno 2013". L'attenzione della Polizia Locale non è stata riservata solo alle manifestazioni e/o eventi che hanno interessato la città, ma anche alle "fasce deboli della nostra società" , ovvero ai ragazzi diversamente abili "patrimonio" e non "fardello" della società civile. In collaborazione con l'Istituto Professionale di Stato e per i servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera "Umberto di Pasca" di Potenza è stato organizzato il corso di educazione stradale intitolato "La mobilità cittadina vista dai disabili"; all'esito del corso i ragazzi, accolti nella sede del Comando di Polizia Locale, sono stati premiati dal Comandante con un attestato di partecipazione al corso. 19

La straordinaria umanità e gioia che i ragazzi hanno dimostrato nell'occasione è stata fonte La straordinaria umanità e gioia che i ragazzi hanno dimostrato nell'occasione è stata fonte di arricchimento per docenti e discenti. Il corso ha consentito a questi ragazzi di apprendere le principali norme del Codice della Strada e vivere un'esperienza a contatto diretto con il personale della P. L. "L'esperienza è da considerarsi …” – scrive l’”Istituto” nella relazione finale – “…senz’altro positiva perché i ragazzi hanno imparato a riconoscere la figura del vigile come “amico”, hanno trascorso momenti sereni con i loro amici ed insegnanti e anche se non tutto sarà ricordato, il tutto avrà contribuito ad arricchire il proprio bagaglio personale”. Oggi, la Polizia Locale di Potenza si inserisce a pieno titolo nel programma di potenziamento e sviluppo di quella "Polizia del territorio" su cui la Regione Basilicata sta investendo, oggi più che mai, energie di indubbio rilievo per dare attuazione alla Legge Regionale n. 41/2009. Al ruolo sempre più incisivo delle Polizie Locali nell'attività di prevenzione e, lato senso, di promozione del senso civico, si accompagna il doveroso e decisivo apporto dell'Ente Regione, chiamato, non solo a fornire sussidi concreti alle amministrazioni territoriali, ma anche e soprattutto a coordinare le iniziative, a stimolare gli interventi, a promuovere, in definitiva, una nuova cultura della "sicurezza" che veda, quali soggetti coinvolti, proprio gli Enti Locali verso i quali pure si indirizza la crescente domanda di sicurezza del cittadino. In tale contesto, appare preziosa l'occasione offertaci dal Comitato Tecnico Regionale, sede privilegiata di confronto con realtà organizzative diversificate, in un momento, per noi, di decisiva evoluzione. Ogni occasione riteniamo sia preziosa per conoscere, attraverso lo scambio di differenti esperienze e riflessioni, la realtà sia a livello regionale che nazionale della Polizia Locale, in contesti normativi, organizzativi, gestionali ed istituzionali ampiamente diversificati. Diventa, quindi, essenziale cogliere ogni opportunità di riflessione: -per raggiungere una migliore armonizzazione delle attività; -per farci percepire il confronto con realtà in cui "funzioni e competenze" locali hanno già una consolidata sistemazione regionalistica accentuata in termini di "legalità e sicurezza" ; -per una costruttiva sollecitazione e rivisitazione delle Leggi sull'ordinamento della Polizia Locale, sia a carattere nazionale che regionale. 20

Il lavoro della Polizia Locale non va letto solo in termini di strade da Il lavoro della Polizia Locale non va letto solo in termini di strade da pattugliare, controlli da effettuare, strumentazioni da impiegare, auto, equipaggiamenti e sanzioni da elevare. Il nostro lavoro è fatto di persone, di volti, di cittadini veri, di bambini e mamme davanti alle scuole che presidiamo, di ciclisti e pedoni sulle nostre strade, di automobilisti, di anziani, di ragazzi e di fanciulli che riempiono le strade, i giardini o i cortili della città. Una pattuglia che, nello scorso mese di maggio, soccorre un bambino in crisi respiratoria assicurandolo immediatamente ai sanitari, o un team di operatori di Polizia Locale che si preoccupa di mettere su un treno ed accompagnare a casa una donna che dall'Italia del Nord ha deciso di raggiungere Potenza, per sfuggire ad un dramma personale, o un operatore di Polizia Locale che fornisce il suo apporto morale ad un uomo senza fissa dimora, sono solo alcuni dei pochi esempi che ci devono aiutare a capire il ruolo svolto quotidianamente dalla Polizia Locale nella nostra società. Oggi, il problema delle città sicure presuppone, accanto ad una capillare presenza e controllo del territorio, una grande capacità di ascolto e di intervento sui problemi sociali dei vari ambienti e strati in cui si articolano le nostre comunità, problemi dai quali deriva una grande parte del disagio e della percezione di insicurezza della gente e che vanno affrontati in collaborazione con gli altri servizi comunali e coadiuvati dagli altri organi di Polizia. Gli stessi servizi specifici svolti dalla Polizia Locale - più volte sottolineati anche dall’opinione pubblica e dagli organi di stampa locale e riportati solo in parte nel presente documento - sono stati resi per intervenire prima sul contesto sociale, al fine di rendere più difficile il compimento di micro - reati, e successivamente sul piano della repressione, attraverso mirati controlli, finalizzati al rispetto delle Leggi e dei Regolamenti Comunali. Su tale punto si è ritenuto necessario alzare l’attenzione anche verso la tutela dei beni pubblici della città guardando ad un livello di decoro urbano che sia certamente superiore a quello attualmente percepito. Il nostro lavoro si caratterizza, quindi, anche per l'imprescindibile funzione preventiva ed educativa. E’ evidente che l’attività di repressione degli illeciti, aventi rilevanza penale o meramente amministrativa, non può andare disgiunta da un’adeguata attività di formazione-educazione del cittadino. L'operatore della Polizia Locale è al servizio del cittadino e compartecipa alle problematiche del territorio proponendo alternative capaci di creare una soluzione ai problemi. 21

Per tutte le ragioni che abbiamo cercato di schematizzare nella presente relazione, l'impegno personale Per tutte le ragioni che abbiamo cercato di schematizzare nella presente relazione, l'impegno personale è quello, di strutturare un Corpo di Polizia Locale che diventi il punto di riferimento per tutta l'utenza e per gli altri Comandi di Polizia Locale della Regione, rendendo ogni singolo operatore l'avamposto dell'Amministrazione di appartenenza e "portatore di interessi pubblici" a cui approcciarsi sempre con professionalità, imparzialità, lealtà e attaccamento al dovere. Il Comandante Dott. Donato PACE Potenza, Agosto 2013 22