Скачать презентацию Bergamo 5 nov 2011 il marchio collettivo dell u Скачать презентацию Bergamo 5 nov 2011 il marchio collettivo dell u

ee41adbbb72e90248d2c1483573b9b2f.ppt

  • Количество слайдов: 50

Bergamo 5 nov 2011 il marchio collettivo dell’u. S. r. Piemonte Qualità ed eccellenza Bergamo 5 nov 2011 il marchio collettivo dell’u. S. r. Piemonte Qualità ed eccellenza S. a. P. e. r. i. vito infante

SAPERI E’ UN MARCHIO® NAZIONALE di proprietà dell’ USR Piemonte VITO INFANTE SAPERI E’ UN MARCHIO® NAZIONALE di proprietà dell’ USR Piemonte VITO INFANTE

SAPERI E’ UN MARCHIO® COLLETTIVO REGISTRATO (UFFICIO MARCHI E BREVETTI DI ROMA) Proprietà del SAPERI E’ UN MARCHIO® COLLETTIVO REGISTRATO (UFFICIO MARCHI E BREVETTI DI ROMA) Proprietà del Marchio: Ufficio Scolastico regionale del Piemonte Gestione: Rete Qualità SIRQ e Centro rete IIS D’Oria Ciriè (To) La registrazione contempla la possibilità di modificare i colori e la scritta Piemonte (in quella delle altre regioni) VITO INFANTE

I DOCUMENTI DI RIFERIMENTO -IL DISCIPLINARE TECNICO -IL REGOLAMENTO DI CONCESSIONE E UTILIZZO -LE I DOCUMENTI DI RIFERIMENTO -IL DISCIPLINARE TECNICO -IL REGOLAMENTO DI CONCESSIONE E UTILIZZO -LE LINEE GUIDA

Il disciplinare tecnico: ° riporta i PRINCIPALI REQUISITI per la QUALITA’ e l’ ECCELLENZA Il disciplinare tecnico: ° riporta i PRINCIPALI REQUISITI per la QUALITA’ e l’ ECCELLENZA dei processi delle scuole ° esplicita 150 CRITERI e PUNTI di CONTROLLO ° VITO INFANTE

Perché i SAPERI I modelli ISO EFQM CAF 6 SIGMA per la qualità e Perché i SAPERI I modelli ISO EFQM CAF 6 SIGMA per la qualità e l’eccellenza presuppongono un processo di incontro con un sistema cliente e con i portatori d’ interesse Infatti (dalla ISO 9000: 2005) Qualità: capacità di soddisfare i requisiti di un sistema cliente Eccellenza: eccezionale capacità di soddisfare tutte le parti interessate

il SGQ ISO 9001: 2000 miglioramento Definizione Requisiti Clienti e parti interessate VITO INFANTE il SGQ ISO 9001: 2000 miglioramento Definizione Requisiti Clienti e parti interessate VITO INFANTE ISO 9001: 2000 Audit per garantire Clienti e parti interess ate

il MODELLO EFQM/CAF 500 punti FATTORI (50%) RISULTATI (50%) GESTIONE DEL PERSONALE RISULTATI PERSONALE il MODELLO EFQM/CAF 500 punti FATTORI (50%) RISULTATI (50%) GESTIONE DEL PERSONALE RISULTATI PERSONALE POLITICHE E STRATEGIE 10 8 PARTNERSHIP E RISORSE 9 PROCESSI LEADERSHIP 9 RISULTATI CLIENTE 14 RISULTATI SOCIETA’ INNOVAZIONE E APPRENDIMENTO Vito Infante 9 20 6 RISULTATI CHIAVE DI PERFORMANCE 500 punti Re quisiti comu ni ed espli citi 15

TRE DOMANDE 1. COME PUO’ UNA SCUOLA RAGGIUNGERE TUTTE LE PARTI INTERESSATE? 2. COME TRE DOMANDE 1. COME PUO’ UNA SCUOLA RAGGIUNGERE TUTTE LE PARTI INTERESSATE? 2. COME SI DEFINISCONO I REQUISITI IN ASSENZA DI UN PROCESSO D’INCONTRO EFFETTIVO?

SAPERI: IL PROCESSO D’ INCONTRO TRA TUTTE LE PARTI INTERESSATE 1 Commissione Qualità USR SAPERI: IL PROCESSO D’ INCONTRO TRA TUTTE LE PARTI INTERESSATE 1 Commissione Qualità USR Gruppo interistituzionale Centro rete USR 2 Rete SIRQ VITO INFANTE SAPERI

Comitato interistituzionale USR Piemonte, Agenzia della scuola (ex IRRE), Università, Regione Piemonte, Unione delle Comitato interistituzionale USR Piemonte, Agenzia della scuola (ex IRRE), Università, Regione Piemonte, Unione delle Province Piemontesi, ANCI, AICQ, Mondo del lavoro (parti datoriali e sindacali), Rete SIRQ e scuole Esperti VITO INFANTE

La scuola è un sistema complesso viene suddivisa in processi standard e processi speciali La scuola è un sistema complesso viene suddivisa in processi standard e processi speciali VITO INFANTE

I processi del Marchio ® sono raccolti nell’ acrostico S. A. P. E. R. I processi del Marchio ® sono raccolti nell’ acrostico S. A. P. E. R. I S A P E R I come Servizi amministrativi e di supporto come Apprendimenti come Pari opportunità come Etica e responsabilità sociale come Ricerca, sperimentazione e aggiornamento come Integrazione con le scuole dei diversi ordini, con il territorio, con l’Europa obiettivi di Lisbona L’ area S. è caratterizzata da processi standard Le aree A. P. E. R. I. sono caratterizzate dai processi speciali VITO INFANTE

I S. A. P. E. R. I. SONO UNA TASSONOMIA per l’ AUTOVALUTAZIONE INTEGRAZIONE I S. A. P. E. R. I. SONO UNA TASSONOMIA per l’ AUTOVALUTAZIONE INTEGRAZIONE RICERCA Processi speciali ETICA PARI OPPORTUNITA’ APPRENDIMENTI Processi standard VITO INFANTE SERVIZI

La struttura di SAPERI : sei aree interconnesse Ognuna delle sei aree è organizzata La struttura di SAPERI : sei aree interconnesse Ognuna delle sei aree è organizzata come un sistema di gestione Qualità a cui si applica il ciclo del miglioramento PDCA VITO INFANTE

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. I requisiti delle 6 aree il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. I requisiti delle 6 aree sono descritti rispetto a: organizzazione e gestione fattori di qualità misure di performance e Riesame A P C A miglioramento P D C A

Il Marchio è propedeutico e integrativo rispetto a ISO, EFQM e Accreditamento regionale. Vi Il Marchio è propedeutico e integrativo rispetto a ISO, EFQM e Accreditamento regionale. Vi possono essere sinergie utili per tutte le parti interessate SAPERI ACCREDITA MENTO ISO EFQM CAF VITO INFANTE

AUTOVALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO Tutti i sistemi di autovalutazione presumono che il miglioramento scaturisca in AUTOVALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO Tutti i sistemi di autovalutazione presumono che il miglioramento scaturisca in modo naturale dall’autovalutazione

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. La metrica Requisiti: [ ] il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. La metrica Requisiti: [ ] 0 -5 Parzialmente diffusi-documentati [ ] 6 -10 Presenti, diffusi e documentati nella maggior parte dei macroprocessi [ ] 11 -15 Coprono tutte le aree della scuola con valori e trend interni positivi [ ] 16 -20 Con confronti esterni, trend esterni e risultati da primi della classe Totale: _________

Ognuna delle sei aree dei SAPERI è analizzata sotto quattro aspetti ciclo dei SAPERI Ognuna delle sei aree dei SAPERI è analizzata sotto quattro aspetti ciclo dei SAPERI ideale RM Riesame e Ciclo di Deming. Scheward Act Organizzazione e gestione F M Misure Fattori di Qualità Plan Check miglioramento O Do VITO INFANTE Cicli SAPERI reali

Cambiamento e Miglioramento Cambiamento e Miglioramento

Il Cambiamento avviene in molti modi e direzioni. Non è così per il miglioramento Il Cambiamento avviene in molti modi e direzioni. Non è così per il miglioramento cambiamento

l CAMBIAMENTO B D C A E F l. MIGLIORAMENTO A B l CAMBIAMENTO B D C A E F l. MIGLIORAMENTO A B

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I.

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I.

COME REALIZZARE IL CAMBIAMENTO COME REALIZZARE IL CAMBIAMENTO

I CICLI DEL MIGLIORAMENTO DEMING SHEWARD E SAPERI CICLO PDCA TEORICO 4 3 1 I CICLI DEL MIGLIORAMENTO DEMING SHEWARD E SAPERI CICLO PDCA TEORICO 4 3 1 2 REALE D A C B 1 PLAN A ORGANIZZAZ. 2 DO B FATTORI QUALITA’ 3 CHECK C MISURE E RIESAME 4 ACT D MIGLIOREAMENTO

CICLO DI VITA E CAMBIAMENTO CONTROLLO FLESSIBILITA’ P R E S T A Z CICLO DI VITA E CAMBIAMENTO CONTROLLO FLESSIBILITA’ P R E S T A Z TEMPO

FLESSIBILITA’ TEMPO CONTROLLO FLESSIBILITA’ TEMPO CONTROLLO

QUALITA’ TRA FLESSIBILTA’ E CONTROLLO TRA DECISIONI E IMPLEMENTAZIONE QUALITA’ TRA FLESSIBILTA’ E CONTROLLO TRA DECISIONI E IMPLEMENTAZIONE

TEORIA DEL CAMBIAMENTO l Q delle decisioni 1 VITO INFANTE Q delle realizzazioni 2 TEORIA DEL CAMBIAMENTO l Q delle decisioni 1 VITO INFANTE Q delle realizzazioni 2 3 4 5

Q delle decisioni: I Team complementari I gruppi decisionali devono essere costituiti con persone Q delle decisioni: I Team complementari I gruppi decisionali devono essere costituiti con persone con caratteristiche organizzative (“stili”) coerenti rispetto agli aspetti da considerare (pianificazione, fattibilità, implementazione, controllo, coinvolgimento del personale) Rischio: conflitti di personalità VITO INFANTE

Q. delle realizzazioni Quali fattori realizzano il cambiamento l Nelle scuole si realizza solo Q. delle realizzazioni Quali fattori realizzano il cambiamento l Nelle scuole si realizza solo ciò che è nell’ intersezione delle tre aree direzione docenti e ata gruppi influenza Rischio di conflitti di interesse – I conflitti sono superabili con mutuo rispetto e reciproca fiducia. VITO INFANTE

MARCHIO COLLETTIVO S. A. P. E. R. I. Analisi dei dati Comitato di Controllo MARCHIO COLLETTIVO S. A. P. E. R. I. Analisi dei dati Comitato di Controllo Interistituzionale 9 settembre 2009 VITO INFANTE 2 34

il MARCHIO COLLETTIVO S. A. P. E. R. I. Andamento dei punteggi totali delle il MARCHIO COLLETTIVO S. A. P. E. R. I. Andamento dei punteggi totali delle 13 scuole Tutte le scuole raggiungono la soglia di 36/100 ma oltre ai punteggi totali interessa sapere quali sono le aree da migliorare VITO INFANTE 2 35

I GRUPPO – I Fattori di qualità e l’ organizzazione hanno ottenuto i valori I GRUPPO – I Fattori di qualità e l’ organizzazione hanno ottenuto i valori più alti. RM O M F VITO INFANTE

II Gruppo- punteggi uguali nelle quattro aree RM M VITO INFANTE O F II Gruppo- punteggi uguali nelle quattro aree RM M VITO INFANTE O F

III GRUPPO - Le aree delle misure, del riesame e del miglioramento sono risultate III GRUPPO - Le aree delle misure, del riesame e del miglioramento sono risultate leggermente predominanti. RM M VITO INFANTE O F

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. La relazione di autovalutazione ovvero il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. La relazione di autovalutazione ovvero L’ Application (BILANCIO SOCIALE) Presentazione dell’ istituto • storia • • strategie • • lrisultati e trend • progetti obiettivi approcci politiche

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. I punteggi ponderati Application: __/ il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. I punteggi ponderati Application: __/ 20 p max Saperi : __/ 80 p max Totale : __/100 p max NB: Il marchio viene attribuito a partire da 36 punti su 100 di cui 12 p. minimo alla relazione

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. I punteggi ponderati NB: Il il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I. I punteggi ponderati NB: Il marchio viene attribuito a partire da 36 punti su 100 di cui 12 p. minimo alla relazione

NASCE SU PROPOSTA DELLA RETE SIRQ WWW. SIRQ. IT 120 2002 2004 2006 2008 NASCE SU PROPOSTA DELLA RETE SIRQ WWW. SIRQ. IT 120 2002 2004 2006 2008 2010

I numeri della rete SIRQ La task-force e le produzioni l 120 istituti iscritti I numeri della rete SIRQ La task-force e le produzioni l 120 istituti iscritti e partecipanti alle attività SIRQ l 95 Auditor Sistemi Gestione Qualità ISO 9001: 2004 di parte I l I 9 Auditor Sistemi Gestione Qualità ISO 9001: 2004 di parte III l 29 TQM Assessor e valutatori PQI l 140 Responsabili qualità e accreditamento l 120 Commissioni qualità d’ istituto l 29 Auditor SAPERI VITO INFANTE

MARCHIO ® S. A. P. E. R. I Gli audit e gli auditor SIRQ MARCHIO ® S. A. P. E. R. I Gli audit e gli auditor SIRQ

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I Gli auditor del marchio. Fanno il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I Gli auditor del marchio. Fanno parte di un albo che viene formato in base a specifici requisiti. Tutti possono farne parte.

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I Requisiti per l’ iscrizione all’ il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I Requisiti per l’ iscrizione all’ albo degli auditor SAPERI 1. Frequenza corsi 2. Esperienza consolidata 5. Affiancamento e calibrazione

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I E’ previsto un riconoscimento dei il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I E’ previsto un riconoscimento dei crediti Presentare il curriculum a: [email protected] com L’ albo è rappresentato da un presidente eletto Gli audit si svolgono con il metodo del peer assessment e del mistery client

il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I Piano di formazione per auditor il MARCHIO ® S. A. P. E. R. I Piano di formazione per auditor SAPERI Formazione per auditor I o III parte l Formazione su EFQM/CAF l Corso con colloquio per auditor SAPERI l Tirocini e affiancamento

IIS D’ ORIA: Il Centro Rete Qualità USR Rete SIRQ. Servizi integrati La Q IIS D’ ORIA: Il Centro Rete Qualità USR Rete SIRQ. Servizi integrati La Q per i ragazzi e per i docenti: ALICE nel paese della Qualità S. A. P. E. R. I Certificazione ISO 9001: 2000 La Q. per la scuola Marchio SAPERI Formazione auditor, TQM Assessor Finanziamento alla ricerca Nell’aula la scuola Pubblicazioni Partner: settore scuola AICQ VITO INFANTE Accreditamento regionale Partecipazione commissioni regionali per criteri accreditamento Premi APQI e Funzione Pubblica

Per partecipare e per informazioni: IIS D’ Oria via Prever 13 10073 Ciriè (To) Per partecipare e per informazioni: IIS D’ Oria via Prever 13 10073 Ciriè (To) Tel 011 9210339 E-mail [email protected] com www. marchiosaperi. it www. sirq. it www. iisdoria. it